Intervista a Chris Weitz (2/2)

fedrhgEcco la seconda parte dell’intervista tradotta e pubblicata qualche giorno fa di Chris Weitz ai siti His Golden Eyes, Twilighters Anonymous, Twilight Lexicon, Twilight Moms, Twilight Source, Twilight Series Theories. Per rileggere la prima parte la trovate qui.

 

Chris Weitz: Fansite Friday intervista (IIa parte)

Questa è la nostra ultima Fansite Friday. Siamo sicuri che non resterete delusi da quello che Chris Weitz ha da dire. In totale sono stati girati 25 minuti di intervista. Vogliamo ringraziare ancora una volta i nostri amici sul set. Il sito non va d’accordo con molti fandom. Ma non è questo il caso.

Q: Mi chiedo, dal momento che sei così bravo con la computer graphic, che è il tuo forte, come sarà l’aspetto dei licantropi.

Chris: Credo che verrà bene. Secondo Stephenie devono sembrare lupi delle dimensioni di cavalli. La tentazione…abbiamo resistito alla tentazione di farli assomigliare a quelli di Lon Chaney, o farli sembrare mezzi umani. I licantropi sono davvero creature naturali. Phil Tippet sta facendo….non sono io, non sono io quello bravo con la computer graphic, sono solo stato fortunato a lavorare con gente brava in questo campo. Quindi so riconoscere un buon lavoro quando lo vedo, e Phil Tippet, vincitore di parecchi Oscar, ha lavorato in Star Wars e cose del genere, ed è lui che sta creando i licantropi e saranno fantastici. Davvero favolosi. Questo e il fatto che allo stesso tempo andranno ad inserirsi in un mondo che esiste già. Non si può ucire dalla realtà così, all’improvviso. In qualche modo Stephenie riesce a mischiare le emozioni che tutti provano ad un certo punto della loro vita con questi elementi soprannaturali: vampiri, licantropi e cose del genere. Non sarebbe corretto se improvvisamente vedessimo un licantropo in un diverso tipo di film. Devo essere integrati con molta attenzione. Se c’è una cosa in cui sono bravo con la computer graphic è il fatto che non mi piace che sia troppo evidente. Mi piace che si integri con tutto il resto.

Q: Quindi sembra una cosa naturale?

Chris: Sì, sì

Q: E’ diverso il processo creativo rispetto a quello de “La Bussola D’oro”?

Chris: E’ stato più semplice. Come posso dire? La Summit ha interferito molto meno, ha capito i libri molto più di quello che la A-Line ha fatto con La Bussola d’Oro. Quindi credo che ci sia una Studio che capisce l’importanza dei libri…lo Studio…i cui membri che hanno letto i libri e li apprezzano e non li considerano solo una macchina per fare profitto. Quindi tutto questo fa una grandissima differenza. Davvero. Molte parti di Twilight erano un omaggio alla copertina e Stephenie ha fatto un cameo. Sappiamo tutti che a Stephenie non piace il tulipano sulla copertina. Quindi non lo metteremo. Fammi pensare, no so se ci sono dei cameo di per sè, ma ogni volta che giro un film voglio che ci siano 20-30 momenti nei quali se si mette in pausa il DVD e si guarda attentamente a quello che sta accadendo…sia che si tratti strani giochi d’ombra, che in alcune scene si riesca a guardare nel futuro, o che sia semplicemente momenti che sono passati inosservati, o dettagli nell’architettura delle cose. Adoro fare quel genere di cose

Q: Sembra che il film avrà diverse sfaccettature e sarà ben fatto. 

Chris: Sì, credo di sì. Non ci saranno trucchi per fare pubblicità occulta (Bella preferisce la Pepsi…bevete la Coca-Cola). Parte del mio lavoro di pre-produzione, quando metto insieme la squadra per girare il film, è quello di trovare persone a cui stiano a cuore i dettagli. Quindi il film avrà diversi strati, ed è intenzionale. E quando, per esempio, i bambini che erano First Nations…li chiamano First Nations qui, sono quelli che in America vengono chiamati Nativi Americani, sono venuti a vedere la casa di Jacob, che si vede solo per 10 secondi…accompagnarli all’interno della casa è stata una bellissima esperienza perché si sono detti, “Wow, questa assomiglia alla casa della riserva in cui sono cresciuto”. E la riserva non era come uno si immagina nei vari clichè. È il fatto che a La Push la gente ha tantissime fotografie delle loro famiglie appese ai muri e qualche scultura. Abbiamo ricercato molto scrupolosamente questi dettagli, il nostro team di produzione si è recato a La Push per incontrare gli abitanti. Ci sono piccoli dettagli divertenti. Una ragazza di La Push ha donato ad un membro della nostra produzione la sua prima batteria. È stato bello. E quindi l’abbiamo inserita nel film. Sarà presente e lei la vedrà. Piccole cose così, piccoli riferimenti nostri ad una persona. Vogliono dire qualcosa.  

Q: Qual è stata la difficoltà maggiore?

Chris E’ difficile girare un film, specialmente uno che esce in Novembre. Probabilmente la difficoltà più grossa sarà farlo uscire in tempo e fare in modo che ogni dettaglio sia come ce l’ho in mente. Sono piuttosto ossessivo e tendo ad essere pessimista sulle cose. So che c’è un grande interesse intorno a questa cosa, la gente andrà a vederlo. Per me non è sufficiente, voglio dar loro tutto quello che ho promesso. È questa la cosa veramente difficile, non semplicemente fare il tuo lavoro e andartene a casa. Ogni secondo è un’opportunità raccolta o sprecata per fare le cose fatte bene.

Q: Hai il nome del compositore?

Chris: Alexandre Desplatis sarà il compositore, ed è straordinario. Ha scritto la musica per La Bussola d’Oro di Benjamin Button. Ha lavorato con Syriana. Ha un talento straordinario in generale ma specialmente per quello che ha un qualcosa di romantico. Ha una familiarità naturale con la musica romantica ma allo stesso tempo è in grado di lavorare con orchestre di ogni dimensione e di diversi generi. È in grado di lavorare con i sintetizzatori, con le percussioni etniche. Con le sinfonie. So che farà qualcosa di veramente bello. So anche che ogni tanto quando giriamo qualcosa, lascio spazio per la sua musica. E ciò fa parte di un altro livello, che porterà molto al prodotto finale.

Q: Hai già fatto qualche progresso con la colonna sonora. Hai già scelto le band che cercavi o hai già pensato a una canzone o a una melodia in particolare?

Chris: Naturalmente il tono musicale del film sarà triste, ed è un’opportunità per scrivere l’album d’addio per eccellenza. (Ride). E sì, c’è spazio per canzoni che corrispondono maggiormente a Jacob e alla sua solarità e bontà. Ad essere onesto, no. Non ho ancora deciso chi farà parte della colonna sonora. Siamo messi bene perché Alexandra Patsavas, la music supervisor del primo film, tornerà. Quell’album è andato così bene che ore le band sono incredibilmente interessate.

Q: Preferisci band underground o famose?

Chris: Umm, non ho preferenze particolari, davvero. Vorrei ci fosse un mix. Qualunque cosa si inserisca bene con il tono del film.

Q: Hai già visto i costumi dei Volturi? Quanto sono diversi da quelli dei libri?

Chris: Sono uguali ai libri.

Q: I mantelli neri?

Chris: Ci sono tutti. Abbiamo fatto molta attenzione alle tonalità di nero.

Q: I set dei Volturi?

Chris: Credo che I fan troveranno molto interessante il set usato per I Volturi. Sarà molto divertente. È uno dei set più grandi che io abbia mai visto. Uno dei più magnificenti. Ma se lo meritano. (Beh, sono I Volturi). Sono una famiglia importante (Si trattano bene). Sì, si trattano decisamente bene. (Ride). Credo che vivendo a Volterra bisogna per forza rendere loro giustizia, quando si entra nei loro palazzi è straordinario. Sono molto contento di quelle scene

Q: State girando quelle scene a Vancouver?

Chris: Sì, le filmiamo qui. Stiamo costruendo gli interni perché dobbiamo controllarli noi stesso. Gli esterni appartengono all’Italia.

Q: La scena dell’inseguimento, è più lunga, l’avete modificata?

Chris: Non molto. No, credo che avremo anche la Porsche gialla, per fare tutto come si deve.

Fonte: twilightersanonymous
About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: